Raccontarsi sulle Instagram Stories: strumenti per le aziende

Raccontarsi sulle Instagram Stories: strumenti per le aziende

☞ 500 milioni di persone

Fin dal loro lancio, le Instagram Stories hanno riscosso un grandissimo successo tra gli utenti del social. La loro popolarità è chiaramente visibile dai numeri: se si considera che nel Giugno 2018 Instagram ha toccato il primo miliardo di iscritti, possiamo dire quindi che la metà degli utenti utilizza le Stories ogni giorno; in Italia, nello specifico, sono il 75% degli utenti totali di Instagram, ovvero 14 milioni di persone.

Proprio per il successo che questo social ha riscosso tra il pubblico italiano, dedicheremo un’ampia parte a Instagram nella giornata di formazione del prossimo 31 Maggio.

☞ Veloci ed immersive: perché le Stories piacciono

” L’ascesa delle storie è chiara: le persone vogliono modi veloci, immersivi e divertenti per condividere foto, video e testi con i propri amici e familiari, e le storie offrono proprio questa possibilità.

Lo dicono gli utenti stessi: le Stories piacciono perché sono uno strumento che permette di raccontarsi in modo veloce e immersivo, attraverso dei brevissimi video. A facilitarne il coinvolgimento è sicuramente il formato delle Stories stesse, caso unico in cui il social si adatta alla forma dello smartphone – a differenza dei video di YouTube. La durata massima online di 24 ore, inoltre, regala una libertà unica nella creazione dei contenuti, perché non ci si sente più costretti a produrre post e video di qualità – come succede per le foto del feed. Questa stessa scadenza a tempo ‘obbliga’ i followers ad essere sempre attenti a quello che viene pubblicato, per non rischiare di perdere nulla.

☞ Uno squarcio sulla realtà: le Stories per le aziende

Per questa immediatezza, velocità, per il formato e la durata, le Stories sono quindi lo strumento più adatto per le aziende per mostrare il lato più invisibile del loro lavoro (nonché più umano) al cliente finale.

Ma quale contenuto è meglio condividere nelle Stories per riuscire a trarre il massimo da questo strumento? Quando si pianifica una strategia per le Stories non bisogna mai dimenticare due nemici fondamentali: i numeri, ovvero la varietà incredibile di contenuti prodotti che sono a disposizione degli utenti Instagram; il tempo, ovvero quanti secondi è disposto a dedicarti il tuo follower. Come combattere contro questi due ostacoli?

  • – Pubblica immagini o video utili per il tuo pubblico: i followers, come detto, sono bombardati di contenuti ed è per questo che diventa fondamentale creare Stories davvero interessanti da guardare, che aiutino a capire una determinata tematica, insegnino qualcosa di nuovo, diano un’informazione in anteprima, insomma contenuti che facciano venir voglia di continuare a guardarle;
  • – Pubblica immagini o video che raccontano la tua quotidianità: per le foto in posa ci sono le immagini del feed, nelle Stories invece bisogna mostrare quello che c’è dietro l’effetto patinato delle belle foto. È questo il posto giusto per mostrare anche in presa diretta, come avvengono la produzione e l’organizzazione che c’è dietro le quinte di un’azienda, e far vedere i volti di chi lavora, magari anche nei momenti di relax. L’umanizzazione dell’azienda, è l’aspetto fondamentale delle Stories;
  • – Fai interagire i tuoi followers: le Storie hanno messo a disposizione molti strumenti per far interagire i followers con le aziende, primi fra tutti gli stickers, che danno la possibilità di porre domande, fare sondaggi o quiz che spingono il nostro pubblico a scriverci direttamente. Le interazioni non sono solo utili per fidelizzare i followers, ma fanno crescere il profilo nell’algoritmo che regola il feed di chi ci segue;
  • – Condividi i contenuti generati dai tuoi followers: premiare chi ci segue ha sempre un ritorno positivo, e la condivisione è un modo semplice e diretto per far sentire protagonista il nostro pubblico. Il primo passo da fare è quello di invogliare i nostri clienti a parlare di noi sul loro profilo, rendendo così anche loro stessi i primi ambassador del proprio brand;
  • – Sponsorizza: per il gran numero di utenti che le utilizza ogni giorno, le Stories sono uno dei posizionamenti migliori per le proprie ads. È importante tenere conto del loro particolare formato, creando contenuti ad hoc (che seguano quindi le specifiche di pixel e proporzioni) che riescano a incuriosire e coinvolgere gli utenti, per farli atterrare poi sul nostro profili e portarli a cliccare follow.

Questi sono solo alcuni suggerimenti di come le Instagram Stories possono essere utilizzate da un’azienda per avvicinarsi ancora di più al proprio pubblico. Un pubblico, è importante ricordarlo, di 500 milioni di persone attive quotidianamente.